Cerca

Cerca il demone

Nella mitologia greca, il termine “demone” (o “daimon” in greco antico) aveva un significato diverso rispetto alla concezione moderna del termine. I demoni greci non erano considerati esseri malvagi o demoni, come spesso li intendiamo oggi.

I daimon erano esseri intermedi tra gli dei e gli uomini. Non erano divinità complete come gli dei olimpici, ma erano considerati entità divine di minore potenza. Potevano essere spiriti guida o ispiratori, fungendo da intermediari tra gli dei e gli esseri umani. Molti pensavano che i daimon influenzassero il destino degli individui o fornissero ispirazione e protezione.

In alcuni casi, i daimon venivano associati a forze della natura o a luoghi specifici. La comprensione dei daimon nella mitologia greca era varia, e la loro interpretazione poteva variare a seconda del contesto culturale e della regione. In generale, comunque, erano considerati entità divine intermedie, con caratteristiche sia positive che negative.

Il demone che dobbiamo individuare è quello interiore, una forza intrinseca che ci spinge ad amare qualcosa, a sviluppare una passione o un hobby. In altre parole, si tratta di qualsiasi attività che ci procuri piacere e che attendiamo con impazienza di svolgere ogni volta che le circostanze lo consentono.

Una volta individuato il nostro demone, è fondamentale considerare che la sua realizzazione deve avvenire con moderazione. Ciò implica che il nostro demone dovrebbe prendere forma in base alle nostre capacità, in modo da procurarci soddisfazione senza causare angoscia. Cerca di comprendere qual è la tua misura e realizza te stesso secondo questa scala.

Esercizio per le vacanze

Per un esercizio durante le festività natalizie, propongo di individuare il tuo demone e creare una presentazione da condividere in classe. Descrivi cosa è il tuo demone, come funziona e le azioni che intraprendi per cercare di realizzarlo. Inoltre, progetta un oggetto che potrebbe esserti utile o facilitare la realizzazione del tuo demone. La tua progettazione dovrebbe includere una pagina di ricerca su oggetti esistenti correlati, una pagina con le parole chiave del progetto e una o più slide con schizzi dell’oggetto (anche più concettuali). Nei disegni, cerca di inserire particolari, dettagli e spiegazioni.